Ideazione e implementazione di contenuti multimediali fruibili per tutta la comunità scolastica, finalizzati alla diffusione delle buone pratiche legate al contrasto del fenomeno del bullismo. Le nuove tecnologie, quindi, sono in grado di offrire a chi ne fa uso grandi opportunità, specialmente nel campo comunicativo-relazionale, ma nello stesso tempo espongono i giovani utenti a nuovi rischi, quale il loro uso distorto o improprio, per colpire intenzionalmente persone indifese e arrecare danno alla loro reputazione. È importante parlare di consapevolezza e corretta informazione nella prevenzione di questi episodi, anche nel contesto scolastico. La necessità di conoscere, controllare e quindi prevenire il fenomeno del bullismo, e cyber-bullismo, in costante crescita, risulta in conclusione necessaria. La scuola, infatti, non è un ente e struttura educativa a se massimo verri incontri, ma rappresenta la più moderna e contemporanea visione di ogni aspetto di crescita, educazione e cultura. Agli insegnanti quindi spetta un duplice compito:. Aiutare i ragazzi che si trovano in difficoltà perché oggetto di prevaricazioni online, ma anche intervenire nei confronti di chi fa un uso incontri per scuole sui temi del bullismo e del cyberbullismo della rete e dei cellulari ascoltando eventuali problemi, fornendo consigli. Sensibilizzare, dare informazioni ai ragazzi, ma anche ai genitori, su quelli che sono i rischi della rete nel subire comportamenti o atteggiamenti che danno fastidio, che umiliano, che fanno del male e al contempo di sensibilizzare anche sul rischio che un ragazzo potrebbe correre nel fare delle cose che lui ritiene essere solo degli scherzi o un modo per mettersi in mostra e farsi vedere coraggiosi, ma che in realtà sono dei veri e propri reati. Queste sono le motivazioni che stanno alla base del presente progetto: Promuovere pratiche di mediazione dei conflitti sociali, di educazione alla convivenza e alla coesione sociale.

Incontri per scuole sui temi del bullismo e del cyberbullismo No Bullismo

Ad essere coinvolti in atti di bullismo sono bambini, ragazzi e adolescenti che ogni giorno subiscono le angherie dei loro compagni. Infatti il bullismo è diffuso principalmente a scuola, ma anche in luoghi virtuali come sui social network. Le modalità didattiche utilizzate prevedono il coinvolgimento attivo di tutti gli studenti, promuovendo la riflessione spontanea sui temi proposti e la partecipazione emotiva alle attività proposte. Obiettivi generali per contrastare il fenomeno del bullismo. Con questi atti un bullo vuole mostrare forza e superiorità. Retrieve your password Please enter your username or email address to reset your password. Sensibilizzare, dare informazioni ai ragazzi, ma anche ai genitori, su quelli che sono i rischi della rete nel subire comportamenti o atteggiamenti che danno fastidio, che umiliano, che fanno del male e al contempo di sensibilizzare anche sul rischio che un ragazzo potrebbe correre nel fare delle cose che lui ritiene essere solo degli scherzi o un modo per mettersi in mostra e farsi vedere coraggiosi, ma che in realtà sono dei veri e propri reati. Chi vuole dimostrare la propria forza usando i punti deboli degli altri o facendo del male non è forte ma una persona fragile e insicura. La necessità di conoscere, controllare e quindi prevenire il fenomeno del bullismo, e cyber-bullismo, in costante crescita, risulta in conclusione necessaria. Ogni giorno leggiamo o sentiamo notizie riguardo il bullismo ma si conosce ancora poco di questo problema e tanti sono i pregiudizi e le idee radicate nella società, come ad esempio che il bullismo sia una fase che funziona da palestra per la crescita dei ragazzi. Pubblicità legale Amministrazione trasparente. Il nostro sito utilizza i cookies.

Incontri per scuole sui temi del bullismo e del cyberbullismo

Elaborazione di interventi di sensibilizzazione e di incentivazione della comunità studentesca verso i temi della prevenzione e il contrasto del fenomeno del bullismo e del cyber-bullismo anche attraverso iniziative di sensibilizzazione e/o formazione, nella più ampia libertà metodologica ed espressiva dei docenti e degli studenti. Si tratta di un Vademecum per ragazzi, famiglie e scuole curato dalla Prefettura di Rovigo e dall’Ufficio Territoriale del Governo. strumento educativo utile per prevenire i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo, in modo che i ragazzi possano orientarsi in maniera sicura e protetta nel mondo reale ma anche in quello virtuale. Dec 14,  · Leggi gli spunti in questo tema sul bullismo per scuole medie. Vengono diffuse false voci sul suo conto per rovinare le amicizie della vittima e isolarlo – Cyberbullismo o bullismo online, che si diffonde in rete (sui social media) oppure via chat o messaggistica. Studi e ricerche sul fenomeno hanno evidenziato i gravi effetti del 4/5(). In attuazione delle azioni di prevenzione e contrasto del bullismo e cyberbullismo promosse dal MIUR, il CTS per la provincia di Cosenza organizza una giornata di formazione e informazione per Studenti e Docenti sui temi del CYBERBULLISMO, in particolare sugli aspetti tecnologici, controllo parentale, fattori di rischio, servizi di prevenzione.

Incontri per scuole sui temi del bullismo e del cyberbullismo